Allucinogeni

LSD

COSA SONO
Sotto la categoria allucinogeni troviamo una serie di sostanze anche difformi tra loro ma che possiamo unificare per i loro effetti simili.
I funghi di psilocibinan e il cactus Peyotl ad esempio. Ma anche l’LSD, un prodotto di sintesi che viene commercializzato sotto forma di francobollini o zollette di zucchero. 

La composizione del prodotto è sempre varia e incerta, così come i dosaggi variano da tipo e stato di conservazione, al punto da far nascere la credenza che esistano diversi tipi di LSD. In realtà l’LSD è unico ma con diversi tagli (anfetamine, ecstasy, stricnina ecc... ). Questi metodi di taglio influenzano fortemente gli effetti che produce, in particolar modo il down finale. 
Gli allucinogeni generano una fortissima tolleranza: cioè la stessa sostanza, assunta a distanza di pochi giorni, non fa più effetto.
Le notizie che seguono sono da considerarsi valide per gli allucinogeni in genere, anche se durata, effetti specifici e forme di assunzione variano da sostanza a sostanza.

EFFETTI RICERCATI
Non esistono veri e propri effetti ricercati perché l’esperienza è fortemente soggettiva, imprevedibile e caotica, varia a seconda del contesto, delle personalità coinvolte e dello stato d’animo della persona al momento dell’assunzione della sostanza. 
Si riscontrano, comunque, in quantità e secondo modalità diverse: confusione percettiva e cognitiva, impossibilità a compiere le azioni, anche più banali e di routine, perdita del senso del tempo, difficoltà a distinguere tra reale e immaginario, ansia, forti sensazioni e immagini di terrore e/o di beatitudine.
La durata dell’esperienza varia dalle quattro alle dodici ore; è possibile che anche dopo alcuni mesi si abbiano flashback. Può capitare, cioè, che l’esperienza psichedelica si ripresenti, improvvisamente, di fronte a uno stimolo esterno o sensoriale (per esempio incrociare i fari di una macchina che viaggia in senso opposto).

RISCHI
Durante l’esperienza possono verificarsi attacchi di panico.
L’uso prolungato può provocare psicosi che a volte permangono a lungo.
Strutture di personalità fragili o particolarmente vulnerabili possono rimanere gravemente squilibrate per moltissimo tempo, fino ad arrivare a danneggiare permanentemente l’equilibrio psichico. I casi di morte che si sono verificati sotto l’effetto di LSD sono stati causati da azioni incontrollate dovute all’alterata percezione della realtà circostante. 
Se assunti da persone immature o vicine all’adolescenza, ci sono forti rischi di influenze negative nello sviluppo del pensiero consapevole e della concezione del mondo. Le esperienze di gruppo con gli allucinogeni spesso alterano la vita delle persone; spessissimo cambiano, in modo imprevedibile, la relazione e l’amicizia tra le persone che vi hanno partecipato.
L’uso prolungato e frequente di allucinogeni rischia di emarginare in una realtà separata dal reale.

PRECAUZIONI
Talvolta si confondono anfetamine e LSD. Ciò potrebbe spingere a utilizzare trip in discoteca oppure in situazioni di folla e di confusione (rave-party, concerti, stadio...) esponendosi così a rischi ancora più elevati. 
E' pericoloso assumere in modo superficiale e poco prudente sostanze che modificano la mente; quello che rischiamo, infatti, è un bene prezioso: la nostra intelligenza e la nostra salute mentale. 
Attenzione: non è mai valutabile a priori la quantità di principio attivo presente.

 

Se vuoi saperne di più sull'LSD clicca   QUI>>>.